Como: firmato accordo tra Vescovo e Università dell’Insubria

/, Comuni, News/Como: firmato accordo tra Vescovo e Università dell’Insubria

Como: firmato accordo tra Vescovo e Università dell’Insubria

firma_accordo_vescovo-unoversita-como

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 6 dicembre 2013, presso il Vescovado di piazza Grimoldi a Como, il vescovo monsignor Diego Coletti e il Rettore vicario dell’Università degli Studi dell’Insubria Giuseppe Colangelo – in rappresentanza del Rettor magnifico professor Alberto Coen Porisini -, hanno sottoscritto una convenzione che riconosce la Pastorale Universitaria diocesana quale “Servizio di Ateneo”.

Con la creazione di una cappellania presso l’Università degli Studi dell’Insubria – spiega il Vescovo Colettisi vuole dare un volto ed un nome alla gioiosa presenza di molti cristiani impegnati nel mondo della cultura, creando uno spazio in cui possano riconoscersi e attraverso il quale possano continuare ad esprimere al meglio il loro servizio, senza alcuna forma di invadenza o di presenzialismo. Anima di questo atto – aggiunge – è, soprattutto, il vivo desiderio di mettere la gioia del Vangelo a disposizione di tutti (cristiani, persone che professano un altro credo e non credenti) come seme fecondo di collaborazione“. “Questa firma – afferma don Andrea Messaggi, responsabile della Pastorale Universitaria diocesana, presente alla sottoscrizione di oggi insieme ad alcuni studenti, in rappresentanza dei giovani che frequentano l’Università – è il riconoscimento fattivo della nostra presenza e del lavoro che da tempo stiamo facendo insieme, Pastorale Universitaria e Ateneo, ciascuno secondo le proprie caratteristiche e competenze“.

La basilica di sant’Abbondio diventa, così, anche “chiesa universitaria – prosegue don Messaggi, dallo scorso 1 novembre rettore della basilica – e sarà il punto di riferimento per le proposte spirituali e religiose“. Come la Santa Messa in preparazione alla solennità del Natale del prossimo giovedì 19 dicembre, alle ore 13.30. A presiedere l’Eucaristia sarà don Andrea, il quale ricorda che l’invito a partecipare è aperto a tutte le realtà accademiche presenti in città, quindi studenti, docenti e personale amministrativo di Insubria, Politecnico, Accademia Galli e Conservatorio.

Mentre in convenzione con l’Università – dice sempre don Messaggiverranno messi a disposizione alcuni spazi nell’ambito della cosiddetta “Manica lunga”, l’edificio appena restaurato e inaugurato in occasione dell’avvio del nuovo anno accademico lo scorso 25 novembre“. Qui ci saranno un appartamento per il rettore, aule per lo studio e attività di tipo culturale. “Le porte saranno aperte per tutti – conclude don Messaggi -, in uno stile di reciproco rispetto e riconoscimento delle convinzioni di ciascuno, con il desiderio di arricchirsi a vicenda nello scambio culturale, nel dialogo, nel confronto“.

Con questa convenzione che oggi firmiamo – commenta Giuseppe Colangelo, Rettore Vicario dell’Università degli Studi dell’Insubria – viene sancita anche da un punto di vista formale la collaborazione che l’Università dell’Insubria vuole intraprendere con la Diocesi di Como in vista di un’offerta formativa integrale per i nostri studenti  e per tutto il personale docente e non docente che lo desideri.

Viene inoltre eliminata una asimmetria tra Como e Varese che non aveva alcun senso.

Pur nel rispetto delle distinte missioni, siamo lieti di poter intraprendere alcune iniziative insieme, di cui alcune già in corso di svolgimento”.

accordo_vescovo-como-universita-insubria

By | 2013-12-07T13:38:12+00:00 dicembre 7th, 2013|Comune di Como, Comuni, News|0 Comments