Continua ad aumentare il numero di fedeli che si recano a Villa Guardia per vedere e toccare l’altare del Santuario della Santissima Trinità Misericordia di Maccio da cui da qualche tempo affiora acqua pura. Il Parroco Don Luigi Savoldelli definisce questo avvenimento un “segno” e vuole puntualizzare ai fedeli che a Maccio non c’è una fonte d’acqua come a Lourdes ma si manifestano degli affioramenti sul marmo dell’altare. Col passare del tempo nel paese affluisce un numero sempre maggiore di fedeli e malati, in cerca di conforto e, magari di una guarigione miracolosa. Durante le visite sono stati lasciati anche molti messaggi indirizzati a  Gioacchino Genovese, maestro del coro che, da tempo, vive «esperienze di preghiera mistica».

Alcune foto del Santuario della Santissima Trinità Misericordia di Maccio (CO):

Vedi la cartina per raggiungere il Santuario:

[mappress mapid=”22″]

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata