Il 13 e 14 Luglio 2013 si disputerà la terza edizione della “Marathon Trail Lago di Como” maratona estrema che si disputa sui monti del lago di Como. I partecipanti potranno scegliere tra due percorsi di lunghezza differente:

Classico 115 km + squadra + staffetta 
Partenza: Como, Monumento dei Caduti viale Vittorio Veneto (zona stadio a lago).
Sabato 13 luglio 2013 ore 09,00.
Tempo massimo ore 28,30 

Super Corto 38 km + Special Team – Uomo + Cane
Partenza: Argegno, piazza Miro Grandi (zona lido a lago).
Sabato 13 luglio 2013 ore 10,30.
Tempo massimo ore 9 

Categorie percorso Classico :
M/F individuale assoluta, individuale per categorie
Staffetta a tre (anche mista)
Squadre somma migliori tre tempi (max cinque componenti anche mista)

Categorie percorso Corto :
M/F individuale assoluta, individuale per categoria
Special Team uomo più cane

marathon trail lago di como 2013

SPORT PER IL SOCIALE

La società A.S.D. Molinari Triathlon team Como, da sempre sensibile al sociale, unisce la propria manifestazione Marathon Trail Lago di Como ad un progetto di beneficenza. Ogni anno, la manifestazione Marathon trail Lago di Como si legha ad un’associazione attiva nel sociale, devolvendo loro una parte della quota di iscrizione. Quest’anno, per ogni iscritto, verranno versati 5 euro all’associazione LA ROSA BLU’- onlus – www.anffasmenaggio.com .

ANFFAS ONLUS Centro lario e valli fa parte di ANFFAS, ovvero della maggiore associazione nazionale di tutela degli interessi e dei diritti delle persone con disabilità e dei loro famigliari. E’ attiva sul territorio del centro ed alto Lago di Como dagli anni Settanta. Attualmente gestisce a Grandola ed uniti una residenza sanitaria per 24 persone disabili gravi e gravissime ed a Domaso una comunità alloggio con 8 posti letto. Fornisce servizi di trasporto per persone non autosufficienti e servizi domiciliari infermieristici, riabilitativi ed assistenziali per circa 120 persone anziane ogni mese. Ospita persone in disagio sociale per percorsi di “borse lavoro” e persone inserite nel circuito penale alternativo, offrendo “lavori socialmente utili”. Complessivamente fornisce 60 posti di lavoro e si avvale di altrettanti volontari. Ha promosso la nascita di una cooperativa sociale per l’inserimento lavorativo di persone disabili che svolge lavori di pulizie e nel verde, attività artigianali.

Nel modulo di iscrizione gli atleti troveranno in oltre la voce BENEFICENZA dove, si potrà decidere il proprio contributo, contributo assolutamente non obbligatorio. La cifra raccolta, verrà poi consegnata in fase di premiazione al responsabile dell’associazione prescelta.
Il mondo dello sport, sinonimo di pace, fratellanza e salute, ringrazia anticipatamente tutti coloro che saranno sensibili all’iniziativa, ricordando che noi atleti siamo un esempio di dedizione e perseveranza nella voglia di vivere sempre guardando avanti.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata