Dieci spettacoli formano il cartellone 2015/2016 del Teatro Fumagalli di cui sette in abbonamento. Forte del successo di pubblico della stagione conclusasi nello scorso aprile,raggiunge così,il suo 18esimo anno di programmazione.

Come da tradizione anche questo cartellone è nel segno della varietà, ma soprattutto della qualità: attori, registi e autori della più alta tradizione dello scenario teatrale.

L’appuntamento con il grande musical nel mese di marzo,(prelazione nell’ acquisto del biglietto a chi sottoscriverà l’abbonamento), sottolinea il grande impegno della nostra sala nel proporre sempre più spettacoli competitivi sul territorio. Inoltre, ad arricchire la proposta musicale, due appuntamenti opposti: un classico con l’opera lirica il “Rigoletto” ed un moderno con le percussioni dei “Vulcanica”

Stagione Teatrale 2015/2016

giovedì 19 novembre 2015

Compagnia Moliere e Cento Teatri

presentano

GIANFRANCO JANNUZZO

DEBORA CAPRIOGLIO

in

LEI È RICCA, LA SPOSO E L’AMMAZZO!

di Mario Scaletta

con Antonella Piccolo, Cosimo Coltraro, Claudia Bazzano e Antonio Fulfaro

regia Patrick Rossi Gastaldi

Lei è ricca la sposo e l’ammazzo è una divertentissima commedia di matrice cinematografica, liberamente ispirata al celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau nel ruolo di protagonista e al racconto di Jack Richtie.

Difficile la vita per chi è abituato a tutti gli agi e si ritrova inaspettatamente privo di fondi. Serve una grande capacità di adattamento o un approccio fantasioso per risolvere la situazione.

Ma per chi ha passato anni scialacquando una fortuna, la soluzione più semplice è quella di ricorrere a un mafioso, che garantisce una liquidità immediata a delle condizioni particolarmente onerose. Ecco allora che anche lo scapolo più incallito può arrivare a meditare un matrimonio. Non di certo per amore, ma per soldi. Poco importa, quindi, se l’ereditiera individuata ad hoc è appassionata di strani insetti. Basta che sia libera, ricchissima e senza legami.

Dopo il matrimonio, infatti, il suo destino è quello di finire ammazzata, per dare libero accesso al suo patrimonio al povero vedovo, che tornerebbe così ad essere scapolo e felice come prima di incontrarla. Ma con l’amore, si sa, ci sono sempre degli imprevisti, e forse il piano perfetto potrebbe subire qualche variazione.

sabato 28 novembre 2015

Argot Produzioni

Movimento Ecclesiale Carmelitano

Carmelitani Scalzi della Provincia Veneta

presentano

PAMELA VILLORESI

in

UN CASTELLO NEL CUORE – Teresa D’Avila

scrittura Michele Di Martino

voce e canto Fabrizio Checcacci, Alessia Spinelli e Maurizio Panici

regia Maurizio Panici

Un allestimento fortemente innovativo e pieno di suggestioni per questo spettacolo che ci vuol condurre alla scoperta di una delle figure femminili più significative della storia della Chiesa, Teresa d’Avila, nell’anno del V Centenario della sua nascita. Vissuta nella Spagna del “siglo de oro”, Teresa de Haumada, poi nota con il nome religioso di Teresa di Gesù, è tra le più grandi sante di tutti i tempi: beatificata già nel 1614 e canonizzata nel 1622, nel 1970 fu proclamata Dottore della Chiesa da Paolo VI, prima donna in assoluto ad essere insignita con questo titolo.

Quello di Teresa è un viaggio affascinante anche per l’uomo contemporaneo, alla ricerca del “sacro” e dell’incontro con Dio nel quotidiano che lo circonda, spesso oscuro, ed illuminato solo da piccole epifanie fulminanti e rari momenti di grazia. Una ricerca ancora più sentita e attuale in un tempo “liquido” come il nostro, che sembra negare continuamente una visione di futuro, costringendoci ad un eterno presente, spesso svuotato, superficiale ed opprimente. Uno spettacolo che parla della bellezza e della Grazia, ma anche del lavoro e delle fatiche che portano alla consapevolezza di come il cuore umano sia abitato dal mistero stesso di Dio.

giovedì 10 dicembre 2015

Compagnia Orsini di Umberto Orsini e Francesco Feletti

presenta

UMBERTO ORSINI

MASSIMO POPOLIZIO

in

IL PREZZO (The Price)

di Arthur Miller

e con Alvia Reale, Elia Schilton

traduzione Masolino D’Amico

regia MASSIMO POPOLIZIO

Il testo di Arthur Miller fotografa con spietata lucidità e amara compassione le conseguenze della devastante crisi economica avvenuta negli Stati Uniti nel ‘29. Figli di un padre che ha subito drammaticamente la crisi, due fratelli si incontrano dopo alcuni anni dalla sua morte per sgomberare un appartamento, che sta per essere demolito, in cui sono accumulati i mobili e gli oggetti raccolti dal padre nel corso della vita. Un vecchio broker è chiamato per stabilirne il prezzo. Da questo semplice spunto emergono tutte le incomprensioni e le menzogne che la paura della perdita improvvisa del benessere può esercitare su chi si dibatte nella crisi. Miller tratta il tema con la consueta maestria, facendoci scoprire un capolavoro che, pur venendo da lontano, ci porta ai nostri giorni così pieni di incertezze.

venerdì 22 gennaio 2016

Ginevra Media Production srl

in collaborazione con Theatre des Bouffes Parisien (Paris)

presentano

GIANLUCA RAMAZZOTTI

ANTONIO CORNACCHIONE

con MILENA MICONI

in

IERI  E’ UN ALTRO GIORNO!

di  Silvain Meyniac e Jean Francois Cros

versione italiana di  Luca Barcellona e David Conati

con  Biancamaria Lelli

la partecipazione di  Antonio Conti

e con  Alessandro Sampaoli

regia  Eric Civanyan

Uno dei maggiori successi comici a Parigi delle ultime due stagioni teatrali, nominata miglior commedia ai Molière 2014, IERI E’ UN ALTRO GIORNO, degli autori contemporanei francofoni Sylvain Meyniac e Jean Francois Cros, è quello che si dice una commedia solida, moderna, piena di sorprese mai rappresentata sui nostri palcoscenici italiani, perfettamente costruita e con un’inventiva folle nella messa in scena che fa ben comprendere del perché di un così inaspettato successo. Difficile anche svelare la storia senza poter rivelare tutti gli snodi sorprendenti della trama che il pubblico scoprirà vedendola in teatro. Diciamo che siamo in uno studio di Avvocati. Pietro Paolucci, avvocato irreprensibile, è sul punto di essere complice, spinto dal padrone dello studio, Bernardo, per il quale lavora e dal genero di quest’ultimo Federico, due persone non troppo oneste, un atto contrario alla sua etica, pur di raggiungere il suo sogno di lavorare in uno studio di Londra. Nel momento in cui commette il gesto irreparabile, uno strano personaggio bussa alla sua porta…Chi è? Cosa vuole? Perché è li? Si scoprirà in seguito, è dotato di uno strano potere che sconvolgerà il corso delle cose, da quel momento può succedere di tutto ed è quello che accadrà!

martedì 16 febbraio 2016

a.ArtistiAssociati di Gorizia

presenta

MARIA AMELIA MONTI

PAOLO CALABRESI

in

NUDI E CRUDI

di Alan Bennett

traduzione e adattamento teatrale Edoardo Erba

regia Serena Sinigaglia

Gli incontri inaspettati sono il sale delle nostre vite e dunque del teatro, che ne è lo specchio fedele (quando è buon teatro, naturalmente!).

Tratta dal romanzo di successo di Alan Bennett, Nudi e crudi è una commedia spumeggiante, piena di umorismo e ironia che sa fare un ritratto impietoso e indimenticabile della vita di una coppia di mezza età.

Che succederebbe se, tornando a casa dopo una serata a teatro, trovaste il vostro appartamento completamente vuoto, svaligiato da ladri che non hanno lasciato né un interruttore, né un rubinetto, né la moquette sul pavimento? Ai signori Ransome – due impeccabili coniugi inglesi – capita proprio questo, e la loro vita tranquilla e ripetitiva viene completamente sconvolta. Però la reazione dei due è diversa: lui si incupisce e si arrabbia sempre più, lei prova un senso di sollievo e quasi di liberazione. E mentre il gioco dei caratteri, esasperato da visite inattese, diventa sempre più esilarante, il mistero del furto trova un’imprevista soluzione.

sabato 5 marzo 2016

CTB Teatro Stabile di Brescia

Presenta

LUCILLA GIAGNONI

in

IL RACCONTO DI CHIMERA

da “La chimera” di Sebastiano Vassalli

progetto e drammaturgia di LUCILLA GIAGNONI

musiche originali Paolo Pizzimenti

L’incontro con il romanzo “La chimera” di Sebastiano Vassalli è stato decisivo nella vita, ma soprattutto nel percorso d’interprete ed autrice di Lucilla Giagnoni che, dopo una riflessione sui Grandi Testi ( La Divina Commedia, il Libro della Genesi, l’Apocalisse,Pinocchio), alla scoperta della bellezza, della sapienza, della grandezza che può ancora esprimere l’Umano, ora affronta la storia della tragica vita della strega di Zardino raccontata da Vassalli.. Dal mistero e dalla nebbia dell’oblio e dal nulla riemerge la vicenda della strega, che subì a Novara un processo e una condanna,”correndo l’anno del Signore 1610″, e del vescovo Bascapè, del boia Bernardo Sasso, dei bambini abbandonati e umiliati nelle case di carità, dei risaroli schiavi e deicamminanti ribelli, sullo sfondo di un paesaggio storico dominato e oppresso dalla Controriforma e dall’Inquisizione e di un paesaggio naturale dove si staglia il Monte Rosa, presenza immane di granito e ghiaccio. Un “macigno bianco” per Dino Campana, che lo vide una mattina di settembre da dietro le sbarre di un carcere novarese: ” un’immagine inafferrabile e lontana – scrive Vassalli – come quell’amore che lui allora stava inseguendo e che non avrebbe mai raggiunto, perché non esisteva…Una chimera!”

domenica 10 aprile 2016

Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano e Mismaonda

presentano

GIOBBE COVATTA

ENZO IACCHETTI

in

MATTI DA SLEGARE

di Axel Hellstenius

versione italiana della commedia Elling & Kjell Bjarne

regia di Gioele Dix

Dopo parecchi anni vissuti in una struttura psichiatrica dove sono diventati amici, Elia e Gianni vengono “promossi” e mandati dal sistema sanitario a vivere da soli. Elia, che non ha mai conosciuto il proprio padre, aveva vissuto sempre solo con la madre, imbastendo con lei un rapporto morboso. Alla morte della donna, si era perciò rivelato totalmente incapace di prendersi cura di sé e il suo ricovero era stato inevitabile. Gianni, il compagno di avventura, è al contrario un omaccione dai modi ruvidi e spicci. È un uomo generoso e impulsivo, la cui fragilità è segno del disperato tentativo di cancellare le ferite procurategli dalla madre e dal patrigno violento. Lo spettacolo racconta il percorso tortuoso, complicato ed esaltante che condurrà i due “matti” a slegarsi  dai tanti fantasmi che li hanno resi infelici nella loro vita. Entrambi riusciranno a trovare una strada personale per il reinserimento nel mondo. Il “cocco di mamma” troverà nella poesia  la propria ragione di vita, mentre lo “scimmione” si accorgerà di poter essere utile agli altri con il suo lavoro e il suo buon cuore. È questa l’intuizione forte del testo: l’arte e l’amore come strumenti di guarigione e riscossa, elementi imprescindibili per un’esistenza piena e felice.

Fuori abbonamento

martedì 15 marzo 2016 ore 21.15

PeepArrow Entertainment e il Sistina

presentano

LUCA WARD e

VITTORIA BELVEDERE

in

TUTTI INSIEME APPASSIONAMENTE

testi di Oscar Hammersmith III

libretto di Howard Linsday e Russel Crouse

musica di Richard Rodgers

regia traduzione e adattamento MASSIMO ROMEO PIPARO

Si celebra il 50° anniversario di uno dei film musicali più amati di tutti i tempi, dalla sua uscita nei cinema. La pellicola di Robert Wise che vinse ben 5 premi Oscar,e superò il primato degli incassi di Via col Vento, potrebbe essere una variazione della favola di Biancaneve se non fosse desunta da una storia realmente accaduta. La pellicola interpretata magistralmente da Julie Andrews uscì nelle sale nel 1965 e da allora rimane uno dei classici che si tramandano di madre in figlia.

Tre generazioni hanno cantato Do-re-mi coi propri bambini e ancora oggi questo Musical può riuscire nella missione di riunire a Teatro intere famiglie.

Luca Ward darà voce e corpo al rigido militare Von Trapp padre vedovo di sette figli che, come in ogni favola a lieto fine, verrà ammorbidito e quindi domato dalla dolcezza femminile a cui darà tutto il suo vigore una sempre più matura per il Musical, Vittoria Belvedere. Con loro in scena ben 7 bambini dai 17 ai 4 anni.

Una produzione con un cast di grandi professionisti della Compagnia Stabile del Musical, su licenza esclusiva della Fondazione “Rodger&Hammerstein” di New York.

Fuori abbonamento

Sabato 16 gennaio 2016 ore 20.30

AsLiCo

presenta

RIGOLETTO

melodramma in tre atti di Giuseppe Verdi

libretto di Francesco Maria Piave

cantanti AsLiCo

direttore Jacopo Rivani

regia, scene, costumi di Rafael Villalobos

Ensemble corale AsLiCo

Orchestra 1813

Rigoletto è un buffone di corte, che si burla con cattiveria di tutti e trama scherzi e vendette crudeli. Ha una figlia “segreta”, che è la luce dei suoi occhi. Per uno scherzo del destino la figlia diventa oggetto dell’attenzione del suo giovane padrone, il Duca di Mantova, libertino impenitente. Le reazioni alle malefatte del buffone, da parte dei cortigiani, daranno il via ad una serie di delitti che porteranno alla morte della figlia adorata.

Sabato 30 aprile 2016 ore 21.15

Vulcanica percussionisti

in

NO DRUMS

VULCANICA nasce da un’idea semplice, e per questo vincente: la musica e il desiderio di esprimere la propria creatività e passione sono dentro ciascuna persona. Non contano strumenti e strumentazioni, tecniche e tecnologie, luoghi e modi, conta l’individuo, il suo cuore, la sua “intenzione”. Il ritmo è nel respiro, nel battito di un cuore, nel cammino, nella corsa. Qualsiasi mezzo è buono per raccontarlo, per raccontarsi. E questo è ciò che fa ciascuno dei musicisti di VULCANICA: raccontarsi, dire in modo diretto, semplice, forte, la propria espressività, la propria persona, il proprio bisogno di fare musica, di creare. Il linguaggio è diretto, immediato, arriva al cuore senza compromessi, senza mediazioni, intatto e unico.

TUTTI GLI SPETTACOLI DELLA STAGIONE TEATRALE AVRANNO INIZIO ALLE ORE 21.15

STAGIONE TEATRALE 2015/2016 informazioni

Abbonamento a 7 spettacoli    €  168

Abbonamento a 7 spettacoli    €  147    SOCI CASSA  RURALE  ARTIGIANA di CANTU’

(per la sottoscrizione dell’abbonamento, presentarsi in biglietteria con tesserino o documentazione attestante il numero Socio)

RINNOVO ABBONAMENTI

Agli abbonati della stagione precedente è riservato il diritto di prelazione del proprio posto

da mercoledì 16 settembre  a venerdì 2 ottobre 2015

NUOVI ABBONAMENTI

saranno acquistabili i nuovi abbonamenti

da mercoledì 7  a venerdì 23ottobre 2015

prevendita biglietti Stagione 2015/16

da  mercoledì 28 ottobre 2015

biglietto INTERO    € 33

biglietto RIDOTTO*    € 31       

*La riduzione sarà effettuata alle persone di età inferiore  ai 18 e superiore ai 65 anni.

SPETTACOLI FUORI ABBONAMENTO

“Tutti insieme appassionatamente”

prevendita biglietti da mercoledì 28 ottobre 2015  

biglietto  POSTO  UNICO € 39

(prelazione riservata a chi sottoscrive l’abbonamento alla Stagione Teatrale 2015/16)

“la lirica al Fumagalli”

prevendita biglietti da mercoledì 28 ottobre 2015  

biglietto INTERO     € 25

biglietto RIDOTTO    € 20       

La riduzione sarà effettuata:

-ai soci della Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù presentando tesserino o documentazione attestante il numero Socio

-a chi sottoscriverà l’abbonamento alla Stagione Teatrale 2015/16

-alle persone di età inferiore ai 18 e superiore ai 65 anni

“vulcanica percussionisti”

prevendita biglietti da mercoledì 28 ottobre 2015  

biglietto INTERO     € 20

biglietto RIDOTTO    € 15       

La riduzione sarà effettuata:

-ai soci della Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù presentando tesserino o documentazione attestante il numero Socio

-a chi sottoscriverà l’abbonamento alla Stagione Teatrale 2015/16

-alle persone di età inferiore ai 18 e superiore ai 65 anni

BIGLIETTERIA     

Via San Giuseppe 9 – 22063 Vighizzolo di Cantù – Como

tel. 031.733711  

info@teatrofumagalli.it

Mercoledì – Giovedì – Venerdì  dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.30 alle 18.30

PRENOTAZIONI TELEFONICHE

È possibile prenotare i biglietti telefonicamente dal 30 ottobre 2015.

I biglietti prenotati devono essere ritirati 7 giorni di calendario precedenti la rappresentazione,

diversamente la prenotazione si riterrà annullata.

L’acquisto del biglietto e dell’abbonamento implica la conoscenza e la completa accettazione delle condizioni generali di  contratto esposte in biglietteria e pubblicate sul sito del Teatro.

Per causa di forza maggiore il teatro si riserva la possibilità di apportare modifiche al programma e alla disponibilità dei posti in sala. Il rimborso del biglietto verrà effettuato solo in caso di annullamento dello spettacolo. In caso di smarrimento del biglietto di ingresso non verrà consentita l’entrata in sala, salvo acquistare un nuovo biglietto a seconda della disponibilità dei posti. Il gentile pubblico è invitato alla puntualità. A spettacolo iniziato non verrà consentito l’ingresso in sala. E’ vietato introdurre in sala oggetti ingombranti e pericolosi.

Teatro Fumagalli

Via San Giuseppe, 9

22063 Vighizzolo di Cantù – Como

Tel-Fax 031 733 711

info@teatrofumagalli.it

www.teatrofumagalli.it

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata