La villa si trova a Lenno sulla punta della penisola Lavedo, protesa nel centro del Lago di Como. La sua costruzione risale al 1787 su ordine  del cardinale Angelo Maria Durini, sulle mura di un preesistente monastero francescano. Nel 1796, alla morte del cardinale, Giuseppe Arconati Visconti comprò la villa e fece apportare miglioramenti al giardino caratterizzato da terrazze e balaustre che seguono fedelmente l’andamento del terreno e alla loggia. Un nuovo restauro del complesso avvenne dopo la fine della prima guerra mondiale ad opera del nuovo propietario, il generale statunitense Butler Ames. I suoi eredi la cedettero all’esploratore conte Guido Monzini che collocò nella villa le sue collezioni d’arte e i ricordi dei suoi viaggi e esplorazioni. Attualmente la villa è di proprietà del Fondo Ambiente Italiano che ne è venuto in possesso a seguito di un lascito testamentario.
La bellezza di Villa Balbianello ha affascinato anche alcuni registi stranieri e, nelle sue sale e nei giardini sono stati girati:
• Episodio II – L’attacco dei cloni – George Lucas ambientò la residenza della senatrice Padmè Amidala a Varykino nella “regione dei laghi” di Naboo.
• Agente 007 – Casinò Royale

[mappress mapid=”43″]

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata