FESTIVAL TICINO MUSICA XXII edizione

///FESTIVAL TICINO MUSICA XXII edizione

FESTIVAL TICINO MUSICA XXII edizione

Festival Ticino Musica parte di buon mattino giovedì 19 luglio con il primo appuntamento alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana (via Soldino 9), con la Cerimonia di benvenuto, in cui il direttore artistico Gabor Meszaros presenta ufficialmente gli artisti ospiti e la struttura dell’Academy, articolata in masterclass di strumento e musica di insieme che ogni anno richiamano moltissimi giovani musicisti da tutto il mondo, determinati a perfezionarsi con maestri di fama internazionale all’interno di un contesto artistico e formativo a 360°.

L’Aula Magna sarà teatro, la sera alle ore 21.00, di un recital in cui a far da padroni del palcoscenico saranno sia affermati, sia giovani maestri: lo stesso Gabor Meszaros al fagotto, Calogero Palermo al clarinetto e Roberto Arosio al pianoforte in collaborazione con il Quartetto d’archi Lugano 4tunes, ensemble in residence di Ticino Musica 2018, composto da 4 giovani strumentisti ad arco ticinesi.

Biglietti in prevendita online sul sito web shop.ticinomusica.com, o in alternativa direttamente alla cassa prima dell’inizio dell’evento.

Ingresso intero a 15 franchi, ridotto a 10 franchi (AVS, AI, Club ReteDue, LuganoCard, City Card Lugano, studenti, apprendisti), gratuito (con prenotazione consigliata) per soci del Circolo Amici Ticino Musica, bambini e ragazzi al di sotto del 16, disabili con accompagnatore.

Alla stessa ora, all’Hotel Bellevue, saranno protagonisti tre giovanissimi musicisti svizzeri premiati al termine delle fasi finali del Concorso svizzero di musica per la gioventù 2018: Julia Graf (fagotto), Marta Meszaros (pianoforte) e Milo Ferrazzini (violoncello), accompagnati al pianoforte dal M° Andrea Dindo.

Ingresso libero.


21 luglio 2018

Sabato 21 luglio la giornata di Ticino Musica si apre alle 11.00 nella suggestiva cornice della Chiesa di San Rocco (Lugano, Quartiere Maghetti) con il recital dell’arpista Fabrice Pierre, che propone un programma che spazia da Bach e Britten e Berio. Ingresso libero.

 

Alle ore 14.00, nell’Aula 305 del Conservatorio, si presenta il compositore svizzero Daniel Zea per il secondo degli incontri dell’omonima serie. Ingresso libero.

 

Alle 20.00, al Teatro del Gatto di Ascona, terza replica del capolavoro rossiniano “L’italiana in Algeri”, messo in scena dall’affiatatissima squadra di cantanti e strumentisti dell’Opera Studio internazionale “Silvio Varviso”, guidati da Umberto Finazzi (direzione musicale) e Marco Gandini (regia).

Ingresso con biglietto intero a 40 franchi, ridotti a 20 franchi: prenotazione consigliata.

 

Nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana proseguono i recital dei grandi maestri: alle 21.00 tocca al pianista Homero Francesch, che propone sonate di W.A. Mozart, L.V. Beethoven e F. Schubert.

Ingresso intero a 15 franchi, ridotto a 10 franchi (AVS, AI, Club ReteDue, LuganoCard, City Card Lugano, studenti, apprendisti), gratuito (con prenotazione consigliata) per soci del Circolo Amici Ticino Musica, bambini e ragazzi al di sotto del 16, disabili con accompagnatore.

 

 

 

22 luglio 2018

La giornata di domenica 22 luglio inizia per il Festival Ticino Musica con un nuovo concerto-matinée alle ore 11.30 nella Chiesa di San Vittore a Muralto: protagonista, l’ensemble in residence “Thinking Brass”, trascinante quintetto di ottoni spagnolo che già durante la scorsa edizione ha riscosso con i propri concerti in Ticino grandi manifestazioni di entusiasmo e consenso. Propone in questa occasione un programma prevalentemente classico, con un’incursione novecentesca nel finale. Ingresso libero.

 

Si prosegue, alle 14.00 nell’Aula 305 del Conservatorio, con la terza conferenza del ciclo “Compositori svizzeri si presentano”, dedicata in questo appuntamento al compositore svizzero-francese William Blank. Ingresso libero.

 

Il cartellone serale, sempre vario, spazia dall’opera alla musica da camera.

Alle 20.00, al Chiosetto di Sorengo è di scena la quarta replica de “L’italiana in Algeri”, gioiello tratto dal catalogo di Gioachino Rossini, di cui quest’anno ricorrono i 150 anni dalla morte. Ingresso libero con aperitivo offerto da Ticino Musica.

 

Alle 20.30, nella splendida Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Maggia) si esibirà il quartetto d’archi Lugano 4tunes, ensemble in residence composto da 4 giovani talentuosissimi strumentisti luganesi, che affrontano in questa circostanza due capisaldi della letteratura quartettistica di tutti i tempi: il quartetto di M. Ravel e il quartetto “Americano” di A. Dvorák. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 

E’ annullato per problemi di salute il concerto in programma alle 21.00, nell’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera italiana, con il violoncellista Johannes Goritzki.

 

 

 

23 luglio 2018

 

Lunedì 23 luglio la ricca agenda di appuntamenti del Festival Ticino Musica si apre alle 14.00, nell’Aula 305 del Conservatorio, con il quarto appuntamento della serie “Compositori svizzeri si presentano”. Il pubblico di professionisti, ma anche appassionati e curiosi avrà oggi la possibilità di scoprire i “segreti” di Daniel Ott, compositore originario dell’Appenzello. Ingresso libero.

 

Alle 17.30, nell’Aula Magna del Conservatorio si inaugurano i “Concerti pomeridiani”, ciclo a cadenza giornaliera e ingresso liberodedicato ai giovani maestri. Questi eventi rappresentano una preziosissima occasione sia per i giovani musicisti impegnati nella performance, sia per il pubblico presente in sala. I primi hanno la possibilità di esprimere e misurare se stessi sul palcoscenico, progredendo in questo modo nel proprio percorso professionale. Il secondo, oltre a poter ascoltare ed apprezzare giovani talenti, ha l’opportunità di scoprire “in anteprima” i grandi maestri del futuro.

 

La serata presenta un poker di eventi, ciascuno imperdibile!

Chi sceglie di rimanere a Lugano e di non allontanarsi dall’Aula Magna del Conservatorio, alle 21.00 potrà gustare un recital di viola, clarinetto e pianoforte ad opera dei maestri Jürg Dähler, Calogero Palermo e Andrea Dindo, che in combinazioni variabili propongono brani di M. Bruch, R. Schumann, W.A. Mozart, J. Dowland e B. Britten. Ingresso intero a 15 franchi, ridotto a 10 franchi (AVS, AI, Club ReteDue, LuganoCard, City Card Lugano, studenti, apprendisti), gratuito (con prenotazione consigliata) per soci del Circolo Amici Ticino Musica, bambini e ragazzi al di sotto del 16, disabili con accompagnatore.

 

Sempre per chi rimane a Lugano, ma ha voglia di ascoltare un concerto en plein air, appuntamento alle 21.00 in Piazza Manzoni con lo scoppiettante quintetto di ottoni “Thinking Brass”, che per questo evento in collaborazione con LongLake Festival presenta un programma che si divide tra brani celebri della tradizione lirica e repertorio iberico. Ingresso libero.

 

Spostandosi di poco ed entrando nella Chiesa di San Carlo Borromeo, alle 21.00 chi desidera un’atmosfera più intima potrà ascoltare il recital del chitarrista Davide Giovanni Tomasi, premiato nel 2017 all’importantissimo Concorso internazionale di musica ARD (Monaco di Baviera). In programma brani di G. Regondi, H. Villa-Lobos e B. Britten. Ingresso libero.

 

Chi infine si trova a Minusio, da non perdere, alle 21.00, il concerto di musica da camera con pianoforte in programma al Centro Culturale Elisarion. Si esibiscono i giovani maestri. Ingresso libero.

Per maggiori informazioni:

www.ticinomusica.com

info@ticinomusica.com

tel. 0041919800972

 

Prevendita dei biglietti:

https://shop.ticinomusica.com/

By | 2018-07-22T11:36:33+00:00 Lug 18th, 2018|Eventi, Musica|0 Comments